Il trono del gioco… Di chi è?

Osservando numerosi video e articoli riguardanti FFXIII-2, che ormai invadono e imperano su qualsiasi angolo sperduto del web che parli di Finalf antasy, non ho potuto fare a meno di notare che non un solo personaggio coinvolto nel gioco (per quanto ne sono presenti pochissimi) non è diverso da almeno un altro personaggio già creato dal Noto Caharacter Design. Tetsuya Nomura sarà anche bravo a creare personaggi che diventano assai popolari, ma come è evidente nel design ripetitivo dei ssuoi personaggi, è limitato ad una ristretta tipologia di impostazioni grafiche, oltre le quali non riesce a slegarsi risultando così estremamente ripetitivo sopratutto a causa del grande numero di titoli di cui si occupa. Catene piume e gonne ai lati sono temi quasi fissi nei suoi personaggi. Anche se qualcosa non torna, è evidente a tutti che Nomura è responsabile di molti aspetti sia della realizzazione dei videogiochi che della politica commerciale della SquareEnix eppure ufficialmente lui non ha mai ricoperto una carica diversa da quella di Illustratore (per quanto riguarda la saga principale)…. Prendiamo per esempio FFVIII, in cui le piume sono un elemento visivo che è dominante nel design del gioco, persino nei filmati in CG. Eppure come si scoprirà in futuro, con Advent children, Crisis Core, FFXIII-2 ecc… le piume sono la caratteristica di Nomura. E allora come poteva un semplice Charater design avere un peso così grande all’interno di FFVIII? Sarebbe come se Uematsu si occupasse di fare le texture delle ambientazioni È Vero che Sakaguchi era impegnato con The Spirits Within, ma c’erano altri nomi storici a reggere la direzione, come Hashimoto e Kitase…. Forse c’è lo zampino di Kitase, l’unico produttore rimasto anche alla Square-Enix? chissà! In ultima analisi sono della stessa idea ormai moltissimi fan di vecchia data riguardo alla nuova politica Square-Enix e alla figura di Nomura all’interno dei progetti Final Fantasy. Stanno rovinando una saga rendendola una mera operazione commerciale, e non sfornando giochi che poi diventano grandi titoli, bensì realizzando titoli mediocri e reggendosi sui brand derivanti invece dai capitoli come FFVII o FFX appartenenti al vecchio Team della Squaresoft.

Il trono del gioco… Di chi è?ultima modifica: 2012-02-16T16:10:00+00:00da highwindcid
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento